Pedagogica: Alda Merini. Quelle come me regalano sogni, anche a costo di rimanerne prive… comprare online fascino pandora

Pedagogica

AVVERTENZE - IMPORTANTE: "Questo blog NON rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate, così come i testi, sono da intendersi come materiale di propaganda; qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore del blog, che provvederà alla loro pronta rimozione".

giovedì 3 maggio 2012

Alda Merini. Quelle come me regalano sogni, anche a costo di rimanerne prive…

Non ho bisogno di denaro.
Ho bisogno di sentimenti,
di parole, di parole scelte sapientemente,
di fiori detti pensieri,
di rose dette presenze,
di sogni che abitino gli alberi,
di canzoni che facciano danzare le statue,
di stelle che mormorino all' orecchio degli amanti.
Ho bisogno di poesia,
questa magia che brucia la pesantezza delle parole,
che risveglia le emozioni e dà colori nuovi.
Alda Merini

Io sono stata messa in manicomio perché ero colpevole di adulterio: amavo l'arte più della mia famiglia, ma non potevo dire che ero un'adultera sacrificale. Il manicomio mi liberò da questo tormento. Diciamo che il manicomio è stata una grande educazione sentimentale, ho imparato ad amare i miei simili ma non a desiderarli. Imparai ad educarli, salvai molte vite dalla disperazione, nessuno in manicomio sapeva che io ero poeta e mi guardavano come una donna che soffriva e basta. Avevo un numero, il 47, il numero della casa dove abito.
Alda Merini


A tutti i giovani raccomando:
aprite i libri con religione, non guardateli superficialmente,
perché in essi è racchiuso il coraggio dei nostri padri.
E richiudeteli con dignità quando dovete occuparvi di altre cose.
Ma soprattutto amate i poeti.
Essi hanno vangato per voi la terra per tanti anni,
non per costruivi tombe, o simulacri, ma altari.
Pensate che potete camminare su di noi
come su dei grandi tappeti
e volare oltre questa triste realtà quotidiana.
Alda Merini


La semplicità è mettersi nudi davanti agli altri.
E noi abbiamo tanta difficoltà ad essere veri con gli altri.
Abbiamo timore di e...ssere fraintesi, di apparire fragili,
di finire alla mercè di chi ci sta di fronte.
Non ci esponiamo mai.
Perché ci manca la forza di essere uomini,
quella che ci fa accettare i nostri limiti,
che ce li fa comprendere, dandogli senso e trasformandoli in energia, in forza appunto.
Io amo la semplicità che si accompagna con l’umiltà.
Mi piacciono i barboni.
Mi piace la gente che sa ascoltare il vento sulla propria pelle,
sentire gli odori delle cose,
catturarne l’anima.
Quelli che hanno la carne a contatto con la carne del mondo.
Perché lì c’è verità, lì c’è dolcezza, lì c’è sensibilità, lì c’è ancora amore..
Alda Merini


Bambino, se trovi l'aquilone della tua fantasia
legalo con l'intelligenza del cuore.
Vedrai sorgere giardini incantati
e tua madre diventerà una pianta
che ti coprirà con le sue foglie.
Fà delle tue mani due bianche colombe
che portino la pace ovunque
e l'ordine delle cose.
Ma prima di imparare a scrivere
guardati nell'acqua del sentimento.
Alda Merini


Ho solo bisogno di silenzio,
tanto ho parlato troppo
è arrivato il tempo di tacere,
di raccogliere i pensieri allegri, tristi, dolci, amari,
ce ne sono tanti dentro ognuno di noi.
Gli amici veri, pochi, uno?
SANNO ASCOLTARE ANCHE IL SILENZIO,
sanno aspettare, capire.
Chi di parole da me ne ha avute tante e non ne vuole più,
ha bisogno, come me, di silenzio.
Alda Merini

Basics of Mind (Fondamenti di Psicologia):
Che donna eccezionale... Purtroppo, ancora una volta, 
la profondità dell'animo deriva dalla sofferenza .


Il mio passato.
Spesso ripeto sottovoce
che si deve vivere di ricordi solo
quando mi sono rimasti pochi giorni.
Quello che è passato
... è come se non ci fosse mai stato.
Il passato è un laccio che
stringe la gola alla mia mente
e toglie energie per affrontare il mio presente.
Il passato è solo fumo
di chi non ha vissuto.
Quello che ho già visto
non conta più niente.
Il passato ed il futuro
non sono realtà ma solo effimere illusioni.
Devo liberarmi del tempo
e vivere il presente giacché non esiste altro tempo
che questo meraviglioso istante.
Alda Merini



Quelle come me regalano sogni,
anche a costo di rimanerne prive…
Quelle come me donano l’Anima,
perché un’anima da sola è come
una goccia d’acqua nel deserto…
Quelle come me tendono la mano
... ed aiutano a rialzarsi, pur correndo il rischio
di cadere a loro volta…
Quelle come me guardano avanti,
anche se il cuore rimane sempre qualche passo indietro…
Quelle come me cercano un senso all’esistere e,
quando lo trovano, tentano d’insegnarlo
a chi sta solo sopravvivendo…
Quelle come me quando amano, amano per sempre…
e quando smettono d’amare è solo perché
piccoli frammenti di essere giacciono
inermi nelle mani della vita…
Quelle come me inseguono un sogno…
quello di essere amate per ciò che sono
e non per ciò che si vorrebbe fossero…
Quelle come me girano il mondo
alla ricerca di quei valori che, ormai,
sono caduti nel dimenticatoio dell’anima…
Quelle come me vorrebbero cambiare,
ma il farlo comporterebbe nascere di nuovo…
Quelle come me urlano in silenzio,
perché la loro voce non si confonda con le lacrime…
Quelle come me sono quelle cui tu riesci
sempre a spezzare il cuore,
perché sai che ti lasceranno andare,
senza chiederti nulla…
Quelle come me amano troppo, pur sapendo che,
in cambio, non riceveranno altro che briciole…
Quelle come me si cibano di quel poco e su di esso,
purtroppo, fondano la loro esistenza…
Quelle come me passano inosservate,
ma sono le uniche che ti ameranno davvero…
Quelle come me sono quelle che,
nell’autunno della tua vita,
rimpiangerai per tutto ciò che avrebbero potuto darti
e che tu non hai voluto…
Alda Merini


Filomena Di Donato: 
ecco una meravigliosa poesia, che evidenzia la donna in tutta la sua essenza!





MAIEUTIKÉ di Olga Tamburini




Pubblicato da Ivano Paolo Todde a 14:56 Invia tramite email Postalo sul blog Condividi su Twitter Condividi su Facebook Condividi su Pinterest Etichette: Alda Merini, Amare, amore, Donna, Donne, Mimose Post più recente Post più vecchio Home page Iscriviti a: Commenti sul post (Atom)

Elenco blog personale

Ivano Paolo Todde

Ivano Paolo Todde

Visualizzazioni totali

Cerca nel blog

Badge di Facebook

Ivano Paolo Todde Crea il tuo badge

Etichette


comprare online fascino pandora

sitio web de pandora
компания пандора
pandora origineel
pandora startarmband
pandora salg sjarm

Notizie In rete

Aggregatore di notizie e comunicati stampa.

martedì 31 luglio 2007

Imporre l'obbligo di liberatoria

Imporre l'obbligo di liberatoria ai progettisti alla libera
pubblicazione di foto inerenti il loro lavori.

Il Capogruppo della margherita al comune di Salerno , Lello Ciccone, , su
sollecitazione ricevuta dalla associazione “ Futuro Possibile” ha chiesto
attraverso, interrogazione alla giunta comunale, se nei bandi di gara
attraverso i quali vengono affidati lavori importanti a progettisti di
fama internazionale siano state previste liberatorie circa il diritto
d'autore.

Come previsto infatti dalla Legge 633/1941 sul diritto d'autore non è
possibile pubblicare fotografie di opere architettoniche i cui autori
siano ancora in vita o morti da meno di 70 anni. La mancanza di detta
liberatoria taglierebbe le gambe alla politica cittadina che invece punta
proprio al richiamo che le opere di grandi architetti internazionali
possono generare. Se non sarà possibile pubblicare le foto della futura
stazione marittima, solo per fare un esempio, come sarà possibile
suscitare interesse e curiosità nei tanti turisti interessati alle
meraviglie dell'architettura moderna?
Al fine di tutelare la città di Salerno è' importantissimo, ha dichiarato
l'avvocato Lello Ciccone, imporre l'obbligo di liberatoria ai progettisti
attraverso la quale essi si impegnino formalmente alla libera
pubblicazione di foto inerenti il loro lavoro senza null'altro a
pretendere.

L'avv. Lello Ciccone ha anche invitato l'amministrazione comunale a
premere sul Parlamento Nazionale affinchè venga inserita nella
claudicante legge sul diritto d'autore italiano quello che tutti gli altri
paesi prevedono, ovvero il panorama freedom (libertà di panorama), che
permette a chiunque di fotografare e riprodurre quanto pubblicamente
visibile senza preoccuparsi di dover trovare il progettista, o i suoi
eredi, e pagargli i diritti d'autore.

Testo dell'interrogazione

INTERROGAZIONE ARISPOSTA SCRITTA ED ORALE

Al. Signor Sindaco
On.le Vincenzo De Luca
SEDE


Premesso:

che un punto qualificante dell'operato dell'amministrazione del comune di
Salerno è l'affidamento a grandi architetti e progettisti di fama
internazionale dell'incarico di progettazione delle nuove importanti opere
di cui la città ha bisogno;

che lo scopo evidente e più volte dichiarato dalla SV è la promozione
della nostra città nel circuito turistico interessato alle meraviglie
dell'architettura moderna;

che, come previsto dalla legge 633/1941 sul diritto d'autore, non è
possibile pubblicare fotografie di opere architettoniche i cui autori
siano ancora in vita o morti da meno di 70 anni.

Che l'impossibilità di pubblicazione di foto che mostrino le opere
realizzate, a meno di accordo con i progettisti se ancora in vita o con
gli eredi se deceduti da meno di 70 anni, ostacolerebbe ogni tentativo di
generare l'interesse dei turisti.

Si chiede:

- l'Amministrazione di Salerno ha previsto per i bandi di gara relativi
alle opere realizzate o in fase di realizzazione l'opportuna liberatoria
attraverso la quale i progettisti si impegnino formalmente alla libera
pubblicazione di foto inerenti il loro lavoro senza null'altro a
pretendere?
-
- l'Amministrazione di Salerno ritiene opportuno imporre la su citata
liberatoria a tutte le opere il cui bando sia in fase di preparazione?
-
- l'Amministrazione di Salerno ritiene opportuno sollecitare il
Parlamento Nazionale affinchè inserisca nella claudicante legge sul
diritto d'autore italiano quello che tutti gli altri paesi prevedono,
ovvero il panorama freedom (libertà di panorama), che permette a chiunque
di fotografare e riprodurre quanto pubblicamente visibile senza
preoccuparsi di dover trovare i progettisti delle opere di architettura
ritratte e pagargli i diritti d'autore?

Salerno 31 luglio 200
Il Capogruppo
Romano (Lello) Ciccone

Inserito dalla Redazione Pubblicato da Notizie in Rete a 11:17

Metodo Calligaris,rivoluzionario sistema di riequilibrio energetico

Il Metodo Calligaris è un rivoluzionario sistema di riequilibrio energetico, così battezzato dagli ideatori, Flavio Gandini e Samantha Fumagalli, in onore al genio di Giuseppe Calligaris, ai suoi straordinari studi e alle sue mirabili scoperte. Questo grande scienziato, che ha operato nella prima metà del Œ900, ha scoperto migliaia di corrispondenze riflesse sul corpo dell¹uomo. Tali zone riflesse sulla cute, che egli denominò Catene lineari e Placche cutanee, corrispondono a memorie cristallizzate nel corpo fisico e nei sistemi energetici.
Tutto quello che un uomo percepisce colpisce i suoi sensi (e non solamente i cinque ordinari), fa vibrare i suoi sistemi energetici e poi diviene memoria (capace di influenzare e condizionare le ³future² risposte). Ossia viene archiviato per tipo di sentimento, per ordine cronologico, per tipo di facoltà, eccetera. Se adeguatamente stimolati, questi punti riflessi, ci parlano di emozioni, stati d¹animo, sentimenti, eventi, pensieri e di tutte le facoltà ordinarie e straordinarie presenti dell¹essere umano.
Attraverso la stimolazione di questi punti è possibile: - promuovere risposte autonome di riequilibrio energetico, un equilibrio dinamico, come dinamica è la vita; - rielaborare episodi stressanti o dolorosi, promuovendo il risanamento di ferite che il tempo, da solo, non sarebbe in grado di rimarginare; - effettuare meditazioni e visualizzazioni mirate sfruttando il patrimonio personale di ognuno; - polarizzare il lavoro onirico; - risvegliare o incrementare facoltà superiori dell¹essere umano.
Il tutto volto al conseguimento di una migliore qualità della vita e del benessere psico-fisico.

Il Corso di primo livello prevede: - la presentazione di Calligaris quale medico dell¹Anima, - l¹introduzione degli elementi fondamentali su cui si basano le tecniche divulgate, - le Catene lineari primarie (posizione cutanea, rispondenza psichica e fisica, antagonismi, ripercussioni di repère), - le Catene lineari secondarie (posizione cutanea, rispondenza psichica e fisica e antagonismi), - lo studio degli strumenti e della metodologia di lavoro (trattamento, manifestazioni ed effetti postumi), - considerazioni sull¹attività onirica, - sperimentazioni pratiche.
Relatori: Flavio Gandini, Samantha Fumagalli
Durata complessiva: ore 14
Aperto a tutti

Il Corso di secondo livello prevede: - un breve riesame degli elementi fondamentali, - approfondimenti ed esercitazioni pratiche sulle Catene lineari, - priorità di intervento e trattamento, - l¹esame dei traumi emotivi (somatizzazione, cronicizzazione, degenerazione), - lo studio dei sentimenti compositi (abbinamenti di Linee e Bande cutanee), - visualizzazioni, - valutazione delle risposte del soggetto trattato, - polarizzazione onirica, - le Placche cutanee (posizione, dimensioni, ricerca e stimolazione), - il Termometro dei sentimenti primari, - cenni sulle Placche delle memorie temporali e delle facoltà superiori, - sperimentazioni pratiche.
Relatori: Flavio Gandini, Samantha Fumagalli
Durata complessiva: ore 14
Aperto a chi ha frequentato il primo livello

Le Giornate esperienziali sulle Placche cutanee prevedono: - l¹approfondimento pratico di quanto spiegato negli altri corsi, - la sperimentazione completa della stimolazione di Placche cutanee a tema, scelte anche con la collaborazione dei partecipanti, - 7 ore di immersione negli effetti pratici della stimolazione cutanea più mirata.
Durata complessiva: ore 7
Relatori: Flavio Gandini, Samantha Fumagalli
Aperto a chi ha frequentato almeno il primo livello (consigliata la partecipazione al secondo o ai corsi di specializzazione)

Il Corso la Dinamica del ricordo cronologico riflesso sul corpo prevede: - considerazioni sul concetto di memoria, - le cristallizzazioni corporee ed energetiche, - lo studio delle Placche cutanee degli anni scoperte da Calligaris, punti riflessi relativi a tutti gli anni della vita di un uomo (è possibile rintracciare anni in cui si è registrato un evento perturbante, stressante o doloroso), - l¹individuazione dell¹esatta posizione delle Placche, - il trattamento (per accedere ai ricordi e, tramite opportuni trattamenti, elaborarne il vissuto in chiave evolutiva), - l¹analisi dei sogni, - sperimentazioni pratiche.
Relatori: Flavio Gandini, Samantha Fumagalli
Durata complessiva: ore 7
Aperto a tutti (consigliata la frequenza almeno del primo livello)

Il Corso le Memorie Temporali prevede: - l¹integrazione di due tecniche straordinarie la Dinamica del ricordo cronologico riflesso sul corpo (vedi corso precedente) con Age Gate Therapy, ovvero le Placche spinali di Vincenzo Di Spazio, - una giornata destinata allo studio e alla sperimentazione di Age Gate Therapy (concetto di Tempo e di Memoria, riflessologia spinale del Tempo, memoria autobiografica ed eventi stressanti, memorie genetiche, gene emozionale, localizzazione anatomica dei punti, stimolazione, le cicatrici, conflitti emozionali e ripercussioni corporee, la patomimesi, l¹integrazione con i composti floriterapici, contenuti onirici durante il trattamento), una giornata destinata allo studio e alla sperimentazione di Dinamica del ricordo cronologico riflesso sul corpo (concetto di memoria, cristallizzazioni corporee ed energetiche, studio delle Placche degli anni di Calligaris, punti riflessi relativi a tutti gli anni della vita di un uomo, per rintracciare anni in cui si è registrato un evento perturbante o doloroso, individuazione delle Placche cutanee, trattamento per accedere ai ricordi ed elaborarne il vissuto in chiave evolutiva, analisi dei sogni, sperimentazioni pratiche).
Relatori: Flavio Gandini, Vincenzo Di Spazio
Durata complessiva: ore 14
Aperto a tutti (consigliata la frequenza almeno del primo livello)




Calendario dei corsi




15-16 Settembre 2007
Metodo Calligaris: Seminario di Primo livello
Riequilibrio energetico e psico-fisico, le Catene Lineari primarie e secondarie
Boffalora d¹Adda (LO), Via Pietro Nenni 28/4
Info e prenotazione (obbligatoria): Ass. Cult. Vega, cell 335 7065167, vega@vega2000.it

22-23 Settembre 2007
Le Memorie Temporali. Seminario di specializzazione
Placche somatiche di Giuseppe Calligaris e Placche spinali di Vincenzo di Spazio
Rimini (RN)
Info e prenotazione (obbligatoria): Rosalba Puccia, tel 347 4610684, e-mail: rosy_1951@libero.it

6-7 Ottobre 2007
Metodo Calligaris: Seminario di Secondo livello
Le Catene Lineari e le Placche cutanee
Boffalora d¹Adda (LO), Via Pietro Nenni 28/4
Info e prenotazione (obbligatoria): Ass. Cult. Vega, cell 335 7065167, vega@vega2000.it

20-21 Ottobre 2007
Metodo Calligaris: Seminario di Secondo livello
Le Catene Lineari e le Placche cutanee
Montecatini Terme (PT), Hotel Corallo, via Cavallotti 116,
Info e prenotazione (obbligatoria): Gianita Bucchieri, 0572 773307 - 348 2263173, e-mail: gianitabucchieri@virgilio.it

28 Ottobre 2007
Metodo Calligaris: Giornata esperienziale sulle Placche cutanee
Boffalora d¹Adda (LO), Via Pietro Nenni 28/4
Info e prenotazione (obbligatoria): Ass. Cult. Vega, cell 335 7065167, vega@vega2000.it

10-11 Novembre 2007
Le Memorie Temporali. Seminario di specializzazione
Placche somatiche di Giuseppe Calligaris e Placche spinali di Vincenzo di Spazio
Treviso
Info e prenotazione (obbligatoria): Carlo Cannistraro, tel e fax 0422 850203, e-mail: carcanni@interfree.it


Chi desiderasse maggiori informazioni sui seminari o prenotarsi può contattare l¹Ass. Cult. Vega, e-mail: vega@vega2000.it, o visitare il Sito Internet: http://www.vega2000.it, Flavio Gandini, cell 335 7065167
Il presente calendario può subire variazioni pertanto si consiglia sempre di telefonare per chiedere conferma delle date, degli orari e dell¹effettivo svolgimento dei corsi. Ricordiamo anche che la prenotazione è obbligatoria per garantire una buona organizzazione delle attività. Pubblicato da Notizie in Rete a 11:14

lunedì 30 luglio 2007

Sagra del Fiordilatte e dei prodotti tipici agerolesi. XXVII Edizione, 4,5,6 Agosto 2007

Sagra del Fiordilatte e dei prodotti tipici agerolesi. XXVII Edizione, 4,5,6 Agosto 2007

Agerola è un paesino della Costiera Amalfitana dal paesaggio collinare che gode della posizione privilegiata tra i monti Lattari e il mare. Dove la vita è tranquilla, l’ aria è pulita, il clima è mite, quindi un ottimo luogo per una vacanza rilassante e disintossicante. Il paese offre ai visitatori dei piccoli laboratori artigianali in cui vengono confezionati, con garze di cotone, abiti, costumi, pantaloni e camicie realizzate su misura e consegnate in poche ore ai turisti che ne fanno richiesta. Ma il motivo per cui è conosciuta, è la vasta produzione di prodotti gastronomici tipici, basata sulla produzione casearia artigianale, garanzia di genuinità e bontà, quali: il “Fiordilatte di Agerola”; il “Caciocavallo”; la “Provoletta Affumicata”; il “Caciocavallino” farcito con prosciutto, olive e peperoncino; il “Burrino” ripieno con una noce di burro; i “Bocconcini”, palline di fiordilatte dal peso di 50g ; le “Trecce” e la “Rotondella”, fiordilatte con farcitura. Ma il prodotto più rinomato è il “Provolone del Monaco”, un formaggio duro a pasta filata, prodotto con latte vaccino con almeno il 20% di latte locale e stagionato per almeno sei mesi in idonei locali ventilati. Questo prodotto, vanto di tutti i paesi dei monti Lattari, è in fase di riconoscimento quale prodotto tipico con denominazione di origine controllata. Formaggi da gustare insieme alle tipiche “sopressate” e “ventresche” di pregiata carne suina, accompagnate dal pane tradizionale. La particolarità di questo pane consiste nel colore scuro e dal gusto saporito, grazie alla presenza di farina di segale, cereale ricco di fibre e sostanze benefiche e dalla sua consistenza fragrante all’esterno e morbida all’interno. Altro pane tipico è il “pan biscotto”, che consiste nel pane tradizionale cotto due volte, cosa che lo rende interamente fragrante. E’ possibile godere di tutte queste prelibatezze partecipando al “fiordilatteFIORDIFESTA”, la sagra dei sapori tipici agerolesi,. Tre giorni di mostre fotografiche, convegni, dimostrazioni, degustazioni e spettacoli folkloristici che si concluderanno il giorno 7 agosto con uno spettacolo di fuochi pirotecnici e il concerto del famoso cantante Mango. Il menù proposto, che, solo a leggerlo, stuzzica l’appetito, consiste in: “Antipasto del generale”: bocconcini di fiordilatte, insalata mista, salame e pane integrale condito con olio e sale; “Paccheri del Monaco”: paccheri di Gragnano, fiordilatte, provola affumicata, melanzane, funghi porcini, filetto di pomodoro e “Provolone del Monaco”; “Piatto del contadino”: parmigiana di melanzane e pane condito; “Frutta”: cantalupo con gelato di fiordilatte; “Dessert”: delizia di ricotta e pere; il tutto accompagnato dal vino di Furore.
Piscicelli Vincenzo. Pubblicato da Notizie in Rete a 07:47

Calici sotto le stelle

Il Laboratorio per la Promozione del Territorio comunica che il 10/08/2007 ha organizzato presso lo spiazzale e il chiostro del Comune di Montefalcione “Calici di Stelle”.

Il Programma dell’evento è il seguente:

Ore 19,30 Concorso di disegno sul tema “La suggestione del vino”.

Ore 20,00 Inizio convegno “Vino e salute”. Apertura del convegno con i saluti da parte del sindaco di Montefalcione Vanda Grassi. Introduce il Presidente del Laboratorio per la Promozione del Territorio Acone Teobaldo . Relatore del convegno Dott. Botta Amodio Responsabile U.O.D Dietologia e Nutrizione Clinica AORN- Ospedale Moscati di Avellino.

Interverrà anche la Sig.ra Mazzariello Alba Cristina Estetista e Responsabile del Centro Estetico Kristina sul tema “Vino Cosmesi e Benessere”.

Ore 21,30 Apertura banco d’assaggio nel piazzale e nel chiostro del Comune di Montefalcione con la partecipazione di dieci aziende vitivinicole ed aziende di prodotti tipici .

Al termine della manifestazione ci sarà la premiazione del concorso di disegno “La suggestione del vino”.


La serata sarà accompagnata da musica jazz in attesa di osservare qualche stella cadente Acone Teobaldo
Presidente del Laboratorio per Promozione del Territorio Pubblicato da Notizie in Rete a 07:43

Il CICAP presenta : Il 6° Corso di indagine scientifica del presunto

PADOVA: GENNAIO - GIUGNO 2008
Volete imparare come indagare fenomeni misteriosi e paranormali?
Volete partecipare a un esperimento con un sensitivo?
Volete scoprire come riconoscere trucchi e inganni del paranormale?
Volete imparare come condurre un' indagine su un mistero storico?

Il CICAP ha quello che fa per voi: Un vero e proprio "Corso per
investigatori del mistero"

Dopo il successo delle passate edizioni, e dopo un anno di pausa, il
Corso ritorna a partire da gennaio 2008. E questa volta con una
novità interessante: il corso si terrà presso un agriturismo a pochi
chilometri dalla sede del CICAP a Padova. Un'occasione unica per
staccare la spina, una volta al mese, e trascorrere un fine settimana
pieno di mistero, curiosità e relax in compagnia degli esperti e
degli investigatori del CICAP.

Il corso si articola in sei seminari di due giorni l'uno (come
illustrato nel programma preliminare che trovate di seguito). I
docenti sono gli esperti del CICAP, affiancati dai più preparati
specialisti dei temi trattati, in modo da offrire su ogni argomento
relatori del massimo livello. Sono previste esercitazioni pratiche,
l'uso di filmati e documenti esemplificativi tratti dalla casistica
del CICAP, dimostrazioni di "fenomeni insoliti" e trucchi dal vivo e
visite alla sede del Comitato.

Cosa ci si può aspettare al termine del corso? Forse non di diventare
dei Dylan Dog in carne e ossa, ma sicuramente si imparerà a guardare
con occhi nuovi fenomeni che a un profano possono sembrare
inspiegabili, si capirà meglio la natura umana, si acquisiranno
competenze pratiche di ricerca, verifica e indagine e, chi lo vorrà,
potrà condurre in autonomia, o con l'aiuto del CICAP, indagini e
verifiche su misteri ed enigmi di proprio interesse.

Il corso è rivolto a tutti coloro che per ragioni professionali o di
studio desiderano acquisire queste competenze: insegnanti,
giornalisti, scrittori, ricercatori ma anche semplici appassionati e
curiosi.

PROGRAMMA PRELIMINARE

27-28 Gennaio - Come si indagano i misteri
Docenti: Andrea Ferrero, Stefano Bagnasco
Gli scopi, le motivazioni e i metodi del CICAP. Teoria e pratica
nell'approccio all'indagine di un fenomeno paranormale o misterioso.

23-24 Febbraio - Indiana Jones del mistero: come indagare enigmi storici
Docenti: Luigi Garlaschelli, Massimo Polidoro
Dalla spada nella roccia all'assassinio di Kennedy, da San Gennaro a
Dracula, dai pietrificatori a Houdini. Ricerche archeologiche,
d'archivio, recupero e valutazione delle testimonianze...

15-16 Marzo - UFO, Crop Circles e paranormale "tecnologico"
Docenti: Francesco Grassi, Marco Morocutti
I cerchi nel grano: cosa sono, chi li fà, come e perché? Veggenti
detective e voci dall'aldilà. Fotografia, videoriprese e registrazioni.

19-20 Aprile - Trucchi e inganni paranormali
Docenti: Massimo Polidoro, Silvano Fuso
Quando i sensitivi ingannano. Il ruolo dei prestigiatori. Magia e
chimica. La psicologia dell'inganno.

17-18 Maggio - Come si sperimenta un sensitivo
Docenti: Luigi Garlaschelli, Marco Morocutti
Come si organizza un esperimento. La casistica del CICAP.
Progettazione e realizzazione di un autentico esperimento con un
sensitivo.

8-9 Giugno - Bufale, voci e leggende metropolitane
Docenti: Lorenzo Montali, Paolo Attivissimo
Teoria generale della "disinformazione". Come funzionano i giornali.
Come si diffondono le false notizie e le leggende urbane.

Serate di magia, misteri e sorprese

Per ogni appuntamento, nella serata del sabato è previsto un
intrattenimento legato agli argomenti trattati durante la giornata.
In occasione dell'incontro sugli enigmi storici, per esempio, Mariano
Tomatis presenterà un'avvincente relazione sui misteri di Rennes-le-
Chateau; per l'incontro sui trucchi del paranormale, invece, il
prestigiatore Nicolas D'Amore, coadiuvato da Marco Morocutti, ci
stupirà con le sue illusioni. E così via.

Quote di partecipazione

Le quote comprendono la partecipazione agli incontri scelti, le
sperimentazioni, le dispense e altro materiale illustrativo che potrà
essere distribuito agli incontri. I primi che ne faranno richiesta
potranno anche approfittare delle speciali condizioni offerte al
CICAP per l'alloggio il sabato sera presso lo stesso agriturismo in
cui si svolgerà il corso. E' possibile scegliere di partecipare a
tutto il corso (6 incontri a prezzo ridotto), oppure a un minimo di
tre incontri, mantenendo obbligatoria la frequenza del primo
incontro. Il pagamento può essere regolato in un'unica soluzione al
momento dell'iscrizione; oppure metà all'iscrizione e metà durante il
primo incontro. Ecco le possibilità tra cui scegliere:

1) Solo Corso:

3 incontri: Euro 360
4 incontri: Euro 460
5 incontri: Euro 540
Corso completo: Euro 600


2) Corso + pernottamento del sabato sera all'agriturismo* presso cui
si svolge il Corso:

3 incontri: Euro 500
4 incontri: Euro 650
5 incontri: Euro 780
Corso completo: Euro 890

(*) E' inclusa la colazione la domenica mattina

L'opzione 2 (corso + pernottamento del sabato) è riservata ai primi
che si iscriverannno. L'agriturismo dispone infatti di 11 stanze per
un totale di 25 posti; chi non trova posto o desidera una camera
singola, può trovare alloggio presso l'Holiday Inn di fronte
all'agriturismo.

La partecipazione al corso è limitata a 25 persone

Le iscrizioni si chiudono il 30.11.07
Per iscriversi: http://www.cicap.org/corso/scheda.php

Per ulteriori informazioni:

amministrazione@cicap.org
tel. 049-686870
http://www.cicap.org/new/articolo.php?id=273246

Il CICAP (Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul
Paranormale) e' un'organizzazione scientifica ed educativa fondata
nel 1989 da Piero Angela e da un gruppo di studiosi e ricercatori.
Tra gli altri, aderiscono al CICAP: Umberto Eco, Silvio Garattini,
Margherita Hack, Rita Levi Montalcini, Tullio Regge, Carlo Rubbia,
Giuliano Toraldo di Francia e Aldo Visalberghi.

Ricordiamo che il CICAP non riceve, salvo in forma di sostegno a
specifiche iniziative come i convegni, alcun finanziamento da enti
pubblici o privati, e si sostiene con i proventi della vendita della
rivista, dei libri e di iniziative come questa. I proventi del corso,
oltre alla copertura delle spese organizzative, serviranno anche a
raccogliere fondi per finanziare le nostre attività.

Per informazioni sul CICAP:
www.cicap.org
info@cicap.org
tel. 049-686870
_______________________
Ufficio Stampa - CICAP
Comitato Italiano per il
Controllo delle Affermazioni
sul Paranormale

Casella postale 847,
35100 Padova
tel. 049-686870
e-mail: ufficiostampa@cicap.org
http://www.cicap.org Pubblicato da Notizie in Rete a 07:40

La lingua dei segni e la necessità di un'educazione all'oralità

La lingua dei segni è un sistema di comunicazione visivo utilizzato dalle comunità dei segnanti a cui appartengono in maggioranza persone sorde o con udito troppo debole per poter comunicare a voce.
E' una vera lingua dal punto di vista sociologico, in quanto espressione di una comunità: la comunità dei sordi italiani. Essi hanno una grammatica ben precisa, regole per declinare i verbi, per il plurale e il singolare. Costituiscono cioè una vera e propria lingua al pari delle lingue vocali.
Le lingue dei segni sfruttano il canale visivo-gestuale, perciò il messaggio viene espresso con il corpo e percepito con la vista.

Sussidiario.it consiglia il Dizionario dei Segni:

• 1.400 immagini della Lingua Italiana dei Segni catturate nel loro movimento e accompagnate dalla parola equivalente
• Vero o falso sulla sordità: tutto quello che c'è da sapere o da sfatare sull'argomento
• Consigli per comunicare meglio con persone sorde
• Guida ai movimenti delle mani
• Alfabeto manuale
• I numeri cardinali e ordinali
• La misura del tempo: le ore, i giorni, le settimane, i mesi, gli anni


Gli utenti che desiderano essere sempre informati sulle novità riguardanti le proposte divulgativo-culturali di Shop.Sussidiario.it,
potranno farlo iscrivendosi alla newsletter informativa all'indirizzo internet: http://shop.sussidiario.it/iscriviti.asp?r=press

Le informazioni relative al prodotto, sono disponibili su Sussidiario.it Shop e facilmente raggiungibile all'indirizzo:
http://shop.sussidiario.it/scheda.asp?id=976&r=press

Se vuoi puoi pubblicare gratuitamente quest'articolo anche nella tua newsletter, nella tua rivista cartacea o in qualunque altro supporto cartaceo e/o magnetico: http://www.sussidiario.it

A&A Communications S.r.l. Palermo, 26 Luglio 2007 Pubblicato da Notizie in Rete a 04:34

Wlf e storie in giallo di provincia, due nuovi libri di Giancarlo Padula

Mentre esce nelle librerie italiane "Dio non è morto, l'altro volto di Francesco Guccini"(Bastogi Editrice), il noto giornalista e scrittore Gian Carlo Padula si accinge a pubblicare due nuove opere.
Mentre nelle librerie italiane esce "Dio non è morto, l'altro volto di Francesco Guccini", una trattazione dotta, sul senso religioso nel più grande cantautore italiano, con una prefazione del grande cantautore e attore Don Backy, l'instancabile giornalista professionista e scrittore Gian Carlo Padula si accinge da qui a pochi mesi a pubblicare due nuove opere. La prima, a carattere umoristico-esistenziale dal titolo W L F... e l'altra contenente particolari inediti sul testamento del famoso stilista Gianni Versace, intitolata "Storie in giallo di provincia". Padula, lo ricordiamo, fu il giornalista che nel 1997, in esclusiva mondiale pubblico' il testamento di Versace, e ora, lo scrittore ne racconta tutti i retroscena anticipati, in parte all'epoca, dal mensile dedicato all'informazione, "Prima Comunicazione". L'Editore che si occupa di entrambe le opere è ARDUINO EDITORE, GRUPPO EDITORIALE.
La redazione Pubblicato da Notizie in Rete a 04:30

Benevento: Presentata alla stampa la XIV edizione di Vinalia

Con una conferenza svoltasi nella Sala del Consiglio della Camera di Commercio di Benevento è stata presentata alla stampa la XIV edizione di Vinalia, rassegna enogastronomica promossa dal Circolo Viticoltori ed organizzata dal Comitato Vinalia, dal 4 al 10 agosto a Guardia Sanframondi (Benevento).
All'incontro, coordinato da Sandro Tacinelli, hanno partecipato: Annibale Mancinelli (presidente del Circolo Viticoltori), Nicola Ciarleglio (sindaco di Guardia Sanframondi), Gaetano Pascale (presidente del Comitato Vinalia), Silvio Garofano (consigliere Camera di Commercio di Benevento) e Angelo Sebastianelli (coordinatore del Comitato Vinalia).

Annibale Mancinelli, dopo aver evidenziato le peculiarità di un appuntamento fra i più seguiti della Campania, ha rimarcato il valore del volontariato quale grand'espressione corale di una comunità.
Nicola Ciarleglio, dopo il riferimento ai grandi eventi della Campania cui la rassegna guardiese rientra da tempo, ha illustrato i gemellaggi in via di definizione, di concerto con il GAL e l'amministrazione comunale, con "Le giornate della valorizzazione dello Zafferano" di Città della Pieve (Perugia) e con "Aglianica", kermesse enologica itinerante della Basilicata.
Gaetano Pascale, dopo aver ancora una volta rilevato il potenziale educativo svolto da Vinalia, anche attraverso i convegni ed i Laboratori del Gusto proposti in collaborazione con Slow Food Campania, ha messo in evidenza che la promozione del territorio e dei suoi prodotti passa attraverso manifestazioni in grado di creare cultura e non allestendo sagre in ogni località.
Silvio Garofano, invece, ha analizzato gli obiettivi di Vinalia, ha fatto riferimento alla filiera corta e, nello stesso tempo, esaltato il grande sforzo (non privo di stanchezza) che caratterizza in questi giorni gli esponenti del Circolo Viticoltori.
Angelo Sebastianelli, infine, ha illustrato il ricco programma della rassegna 2007, forte di sette serate all'enoteca, due convegni, numerosi concerti (su tutti quello del 10 agosto con Enzo Avitabile e i Bottari di Portico) e della mostra dell'artista Arturo Pagano allestita presso l'Ave Gratia Plena.
Alla conferenza, oltre ai giornalisti, hanno partecipato tra gli altri: Luigi D'Anna (Direttore dell'EPT di Benevento), Pasquale Massaro (Segretario della CNA) e Michele Foschini e Antonio Di Santo, entrambi assessori comunali di Guardia Sanframondi.

Per maggiori informazioni si può visitare il sito internet www.vinalia.info, oppure telefonare ai numeri: 3312575943 - 0824817404 - 0824817840 - 0824864129.

ufficio stampa: Vinalia 2007
Sandro Tacinelli
mob.: 3392073143 - e-mail: press@vinalia.info Pubblicato da Notizie in Rete a 04:29

Aceto Balsamico di Modena, il TAR fissa la discussione al 5 novembre

- Modena - Nell’udienza tenutasi oggi a Roma, il TAR del Lazio ha fissato la discussione nel merito delle istanze dei due Consorzi che hanno contestato il disciplinare pubblicato lo scorso 6 luglio sulla Gazzetta Ufficiale della Comunità Europea.

La data, in considerazione della importanza delle richieste, e della urgenza della materia, è stata fissata su richiesta delle parti al prossimo 5 novembre.

Per riassumere, lo scorso maggio due dei tre Consorzi sottoscrittori della la richiesta di IGP (Consorzio Aceto Balsamico di Modena e Comitato Produttori Indipendenti Aceto Balsamico di Modena) hanno contestato avanti al TAR il fatto che il disciplinare produttivo inoltrato dal Ministero a Bruxelles non era conforme alle richieste, né alle pratiche produttive consolidate.

Durante una riunione a Roma il 6 giugno, alla presenza anche delle rappresentanze agricole, il Ministero si era impegnato a presentare a Bruxelles modifiche a tale disciplinare, qualora i Consorzi avessero presentato una serie di alternative condivise tra tutti: ciò è avvenuto il 20 giugno come richiesto, con l’invio di un documento congiunto a firma di tutti e tre i Consorzi. Purtroppo però il Ministero sembra non aver dato alcun peso a tale documento, e incredibilmente nel silenzio più assoluto, e con l’aiuto del Consorzio Produzione Certificata che è tornato a sostenere il testo superato, ha permesso la pubblicazione del disciplinare già trasmesso.

A ciò ha fatto seguito la vivace contestazione dei restanti due Consorzi, che rappresentano ben 30 aziende sulle 40 richiedenti la IGP, i quali hanno richiesto un urgente intervento del TAR.
La Amministrazione Provinciale, con notevole stupore dei produttori e degli operatori della filiera, è scesa apertamente in campo a fianco del Consorzio Produzione Certificata Aceto Balsamico Modenese, un Consorzio che raggruppa dieci aziende del settore, di carattere prettamente industriale e alcune delle quali semplici imbottigliatori con impianti produttivi fuori dalle province di Modena e Reggio. La Provincia infatti, pur non essendo stata chiamata in causa dai due consorzi ricorrenti, ha presentato controricorso avanti il TAR per il mantenimento del disciplinare contestato.

“Contestiamo innanzitutto le gravi e offensive affermazioni di chi dice che noi non vogliamo la IGP – afferma Cesare Mazzetti, presidente del Consorzio Aceto Balsamico di Modena -. Da sempre il nostro Consorzio, il più antico del settore, si batte per questo riconoscimento che tarda ad arrivare. Certo è che desideriamo una protezione che non sia solo nominale, ma reale e aderente alla consuetudine produttiva, proprio come recita il Regolamento della CEE. Agire diversamente vuol dire, oltre che favorire interessi industriali di parte, esporre la denominazione stessa al pericolo di impugnative internazionali, e alla sua volgarizzazione. Non si può ragionevolmente pensare infine, che ben 30 produttori di Modena, contro a 10 e non tutti di Modena, vogliano distruggere il prodotto al quale da sempre dedicano le proprie cure, le proprie attività ed interessi, un prodotto che hanno contribuito a fare crescere sui mercati di mezzo mondo fino a diventare simbolo forte del Made in Italy alimentare.”

I due Consorzi hanno fatto pervenire una lettera al Presidente Prodi, denunciando la situazione e confermando la propria disponibilità a trovare una soluzione rispettosa del prodotto e dei produttori.

Donatella Quartieri De Pietri, da parte del Comitato Produttori Indipendenti, fa sapere che ‘il Comitato si augura che nei prossimi mesi sia possibile, in attesa della discussione avanti al TAR, raggiungere nuovamente una posizione comune e condivisa”.

Simonetta Norscia
AlimentaPress.it Pubblicato da Notizie in Rete a 04:25

sabato 28 luglio 2007

Ridateci la notte per accendere le stelle


L’associazione “Amici del cielo stellato” lanciano un invito ai sindaci di tutti i piccoli paesi d’Italia per chiedere di spegnere le luci dei, loro centri abitati, per un ora, la notte del dieci agosto, notte di san Lorenzo.

Potrebbe sembrare una provocazione ed infatti lo è.

La scoperta del cielo stellato, che ha accompagnato gli uomini per millenni, ed è oggi scomparsa a causa dell’inquinamento luminoso, deve essere recuperata, per dare l’opportunità di capire, quale sia il fascino di una notte stellata.

Miti, religioni, poesia, sono nate dallo stupore reverenziale che l’uomo ha provato, per quello spettacolo incredibile, che si rivela agli occhi, quando l’ultima luce del sole è andata via.
Irripetibile, inenarrabile, ha guidato naviganti ed esploratori, ma oggi forse, quasi nessuno più ne ha il sentore preciso.
Ed allora, spegniamo la luce, anche per un’ora sola e diamo la possibilità a noi ed ai nostri figli di restare stupiti di fronte, all’immagine incantata ed arcana dell’universo.

Ai sindaci l’appello:
non chiediamo fondi, non chiediamo patrocini, non chiediamo spazi, non chiediamo nulla, se non quello, di spegnere le luci per un’ ora: lo spettacolo sarà meraviglioso, affascinate e gratis e forse vi aiuterà a risparmiare qualche euro, ma soprattutto vi farà avere un” grande grazie “da tutte le persone che nei vostri luoghi vivranno questo miracolo.

Per i comuni che vogliano aderire scriver a redazione.format@email.it
O telefonare al 320 0956483
Associazione “Amici del cielo stellato”
Giuseppe Maria Galliano

Una Testimonianza
Bambini senza stelle.
"Nessuno -neanche uno studente nella mia classe- aveva mai visto un cielo stellato in tutti i suoi otto anni di vita. Un bambino orgogliosamente raccontò di essere stato al cinema e di avere visto le stelle in un film, ma nessuno aveva mai visto stelle nel cielo. Perché? Non riuscivo a capire... Pubblicato da Notizie in Rete a 10:25

CARLO BUCCIROSSO E PATRIZIO RISPO INAUGURANO GLI SPETTACOLI DELLA TRENTESIMA EDIZIONE DELLA FESTA DELLA MOZZARELLA DI BUFALA DOP

Carlo Buccirosso e Patrizio Rispo, sono questi i due big che apriranno la prima serata di spettacoli dal vivo a Cancello ed Arnone organizzati per la Trentesima Edizione della Festa della Mozzarella di Bufala Campana D.O.P., organizzata dal Comune con il patrocinio della Regione Campania e della Provincia di Caserta, ed in collaborazione con la Pro Loco Cancello Arnone 2000.
L’annuncio è stato dato da Federico Conte, presidente della Pro Loco cittadina, che sta curando l’organizzazione degli spettacoli serali che animeranno le piazze cittadine di Cancello ed Arnone il 4 e il 5 agosto. “Per celebrare il trentennale delle Festa”, fa sapere il presidente della Pro Loco Cancello Arnone 2000, “è stato ideato un cartellone di eventi serali che sicuramente entusiasmerà tutti i visitatori che ogni anno si recano a Cancello ed Arnone per degustare la mozzarella di bufala e trascorrere due serate in allegria. Il 4 agosto, l’irresistibile Carlo Buccirosso porterà in scena la sua nuova commedia che sta riscuotendo applausi e consensi in tutti i teatri campani, mentre Patrizio Rispo presenterà uno spettacolo musicale che ripercorre la storia della musica partenopea, dalle sue origini sino al celebre musical “Scugnizzi”.
In attesa che venga annunciato ufficialmente il calendario di tutti gli spettacoli della Festa, il Comune di Cancello ed Arnone, dopo la sottoscrizione del protocollo d’intesa per la creazione della rete territoriale “Orobianco”, è impegnato nella organizzazione delle iniziative di marketing territoriale e di promozione della filiera bufalina, che vede partecipi i Comuni di Aversa e Mondragone.
“L’impegno che ci siamo assunti, e che fa rientrare la Festa della Mozzarella di Bufala in un più ampio programma di iniziative”, spiega il sindaco di Cancello ed Arnone Pasqualino Emerito, “prosegue in questi giorni. La Festa è una grande vetrina per il settore lattiero caseario bufalino, ma deve diventare un contenitore di tanti progetti per lo sviluppo del comparto. Intanto, va registrato un dato importante: orobianco e la Festa della mozzarella hanno catturato l’attenzione di tutti i media. Segno che ci stiamo muovendo nella giusta direzione e che il nostro prodotto è apprezzato e ricercato da tutti”.

Ufficio Stampa
Spotzone Pubblicato da spotzone a 04:12

Programma dei prossimi mesi www.nirava.org

Agosto
Sabato 11 e Domenica 12 - Il respiro della Dea (solo per donne) a Udine - Per info ed iscrizioni 0432/ 574002

Settembre
da Venerdi 14 (ore 21) a Domenica 16 - Seminario di Caccia all Anima presso Podere Amarti - Marti (Pi)

Domenica 23 ore 16.00 - Equinozio di autunno con Rituale di Trance Dance e percussioni dal vivo a Centro Mahadeva - Travacò Siccomario (Pv)

Sabato 29 e Domenica 30 - Seminario Aria - Fuoco (Respiro, Fire walking, Trance Dance) - nelle Marche - per info ed iscrizioni 347 8704134

Ottobre
Da Venerdi 5 (ore 21) a Domenica 7 - Seminario Il fiore della Consapevolezza La danza dello Spirito - con A. Nirava e A. Vijan presso Oceanic Love - Lecco

Sabato 13 ore 20.45 Rituale di Trance Dance con Percussioni dal vivo a Permes de Sejour presso La Fabbrica del Vapore in Via Procaccini 4 - Milano

Per info ed iscrizioni
www.nirava.org
info@nirava.org Pubblicato da Notizie in Rete a 03:50

E' nata Studio G Show Tv, la Web TV dedicata agli artisti emergenti,

ideata da Giuseppe Calò, artista con pluriennale esperienza nel settore dello spettacolo.
La Web Tv vuole essere una vetrina attraverso cui, tutti coloro che vogliono emergere nel mondo dello spettacolo, possono mostrare le proprie doti attraverso un video ed essere visti e contattati facilmnte dagli addetti i lavori.
Studio G Show TV > http://www.studiogshow.tv/
Chiama subito Tel: 051 504283 Pubblicato da Notizie in Rete a 03:46

venerdì 27 luglio 2007

"Tre metri sotto terra" il nuovo libro di Massimiliano Nuzzolo


Jost Multimedia e Coniglio Editore sono lieti di presentarVi il nuovo libro di Massimiliano Nuzzolo "Tre metri sotto terra" con le illustrazioni di Giorgio Finamore.

Un'Antologia di Spoon River del 2000, carica di ironia, cinismo, amore e dolore.
Dalla penna dell'autore de "l'ultimo disco dei Cure"
un libro urticante ed esilarante
che vi farà vedere la Morte in un modo del tutto nuovo.

In arrivo una serie di eventi che promuoverano il libro: dai concerti insieme a band di rilievo nazionale (oltre ai Soluzione, collaboratori del filosofo Manlio Sgalambro, un roster assai ricco in via di definizione), a dj set, a hot partys, a installazioni, su tutto il territorio italiano.
www.myspace.com/tremetrisottoterra_book
In allegato scheda di presentazione

Per maggiori info:

jost.multimedia@libero.it
Carla Sist, Alessia Bonomi
per Coniglio Editore:
lucrezia@coniglioeditore.it
ufficio stampa Pubblicato da Notizie in Rete a 08:13

Luigi Tenco e i misteri (o presunti tali)

Questa sera, alle 21.30 a Bologna presso i Giardini del Baraccano,
Massimo Polidoro interverra' al Bo-Noir, una manifestazione dedicata
alla letteratura e alla cronaca nera, in una serata dedicata
all'ultima notte di Luigi Tenco e ai misteri (o presunti tali) che la
circondano. L'ingresso e' libero.
***
Per maggiori informazioni:

http://www.massimopolidoro.com/news/al-bo-noir-per-parlare-di-tenco.html
______________________
Ufficio Stampa - CICAP
Comitato Italiano per il
Controllo delle Affermazioni
sul Paranormale

Casella postale 847,
35100 Padova
tel. e fax 049-686870
e-mail: ufficiostampa@cicap.org
http://www.cicap.org Pubblicato da Notizie in Rete a 06:50

giovedì 26 luglio 2007

Presentazione dell'accordo programmatico di ” visibilità su Internet ”, tra il comune di Prignano Cilento (Salerno) la Starnetwork srl


Si terra il giorno 30 luglio 2007 alle ore 20.30, presso la sala del comune di Prignano, Cilento, la presentazione, dell’accordo programmatico per la promozione del territorio tramite Internet e la convenzione, riservata alle aziende operati sul territorio con la Starnetwork srl , primaria azienda del settore.
L'accordo, integrato in più ampio piano di marketing territoriale, nasce dalla volontà del sindaco Dr. Sabato Vecchio e dell'amministrazione comunale, di far conoscere al grande pubblico le peculiarità dei luoghi e del paese, nonché, di offrire alla attività locali, la possibilità di svilupparsi attraverso le opportunità offerte dal mondo internet.
Il paese,, che gode, di stupendi panorami sul mare , (da cui dista appena 8km,Acropoli e 15 da Paestum) la sua natura , incontaminata , i suoi prodotti tipici ed i vini rinomati, fanno di questo territorio, un oasi di pace e di opportunità per il riequilibrio psicofisico e per una vacanza fuori dai circuiti del turismo di massa.
All'incontro, moderato dall'esperto di comunicazione, Dott. Giuseppe Maria Galliano, parteciperanno: il sindaco Dr. Sabato vecchio, il procuratore della Starnetwork e responsabile del portale turistico nazionale on line Turismonews (http://www.turismonews.it): Dr. Ettore Panella ed il capo area commerciale del Cilento: Dr.ssa Angela Marone

Per ulteriori informazioni per l’evento Dr.ssa Angela Marone cell: 329541804
email: angela@starnet.it
Inserito dalla redazione Pubblicato da Notizie in Rete a 06:49

mercoledì 25 luglio 2007

PRESENTATO AL PALAZZO REALE DI CASERTA IL PROGRAMMA DELLA XXX FESTA DELLA MOZZARELLA DI BUFALA D.O.P.


CASERTA. Presentato ufficialmente alla stampa e al pubblico il programma di iniziative che compongono la Trentesima Edizione della Festa della Mozzarella di Bufala Campana D.O.P. in programma dal 4 ed il 5 Agosto a Cancello ed Arnone, organizzata con il patrocinio della Regione Campania e della Provincia di Caserta, ed in collaborazione con la Pro Loco Cancello Arnone 2000 ed il Gruppo Mobili Preziosi.

Alla conferenza stampa di presentazione, che si è tenuta nella splendida cornice del Teatro di Corte della Reggia di Caserta, sono intervenuti il sindaco di Cancello ed Arnone Pasqualino Emerito, il sindaco di Mondragone, Alfredo Ugo Conte, l’assessore alla cultura del Comune di Aversa, Nicola De Chiara, il dirigente del SESIRCA della Regione Campania, Michele Bianco, l’assessore alle Attività Produttive del Comune di Mondragone, Vincenzo Papa, ed il presidente della Pro Loco Cancello Arnone 2000, Federico Conte. Ad introdurre i lavori il giornalista Espedito Pistone.

Il sindaco Pasqualino Emerito ha illustrato alla stampa e al pubblico la nuova immagine ufficiale dell’evento, e ha presentato la rete territoriale Orobianco, il protocollo d’intesa che vede insieme i Comuni di Cancello ed Arnone, Aversa e Mondragone, per la promozione, lo sviluppo e la riconoscibilità della filiera bufalina del territorio casertano.

Un protocollo d’intesa aperto a nuove adesioni, che vuole superare gli individualismi territoriali. “Questo accordo è la prima risposta al problema di riconoscibilità del settore lattiero caseario bufalino del nostro territorio”, spiega Pasqualino Emerito, sindaco di Cancello ed Arnone, “e dà il via libera ad interrelazioni istituzionali per la realizzazione di azioni congiunte tese alla promozione e alla valorizzazione della mozzarella di bufala casertana. Il marchio creato dalla Spotzone”, spiega il sindaco Emerito, “è un fiore che preconizza lo sviluppo di una realtà, e che si identifica perfettamente con le finalità del nostro progetto”.


Nel corso della conferenza sono quindi caduti anche i primi veli sui nomi dei big che comporranno il ricco cartellone degli spettacoli della XXX Festa della Mozzarella di Bufala DOP di Cancello ed Arnone. Tra gli artisti che si esibiranno il 4 ed il 5 agosto ci saranno gli attori Patrizio Rispo e Carlo Buccirosso, il noto comico Paolo Caiazzo, e i cantanti Gianluca Capozzi e Giuseppe Fichele, vincitore del programma Rai “I Raccomandati”. Madrina dell’evento sarà il volto televisivo Eleonora Daniele, mentre la conduzione degli eventi è stata affidata al duo Gianni Simeoli ed Espedito Pistone.

Ufficio Stampa
Spotzone Pubblicato da spotzone a 09:09

NASCE OROBIANCO, RETE TERRITORIALE PER LA PROMOZIONE DELLA MOZZARELLA DI BUFALA CASERTANA

La mozzarella di bufala DOP della provincia di Caserta ha un marchio che la contraddistingue: Orobianco, un logo; un fiore che sboccia; e, soprattutto, un futuro.
E’ questo il simbolo della rete territoriale voluta fortemente dal sindaco di Cancello ed Arnone, Pasqualino Emerito, dal primo cittadino del Comune di Aversa, Domenico Ciaramella e dal sindaco di Mondragone, Alfredo Ugo Conte, che hanno sottoscritto il protocollo d’intesa per il rilancio e la promozione del comparto lattiero-caseario bufalino del territorio casertano. Il marchio, creato ad hoc dalla Spotzone, ed i contenuti del protocollo d’intesa sono stati presentati ufficialmente mercoledì 25 luglio, nella conferenza inaugurale della trentesima edizione della Festa della Mozzarella di Bufala DOP di Cancello ed Arnone, che si è tenuta presso il Teatro di Corte di Palazzo Reale a Caserta.

“Questo accordo è la prima risposta al problema di riconoscibilità del settore lattiero caseario bufalino del nostro territorio”, spiega Pasqualino Emerito, sindaco di Cancello ed Arnone, “e dà il via libera ad interrelazioni istituzionali per la realizzazione di azioni congiunte tese alla promozione e alla commercializzazione della mozzarella di bufala del casertano. Si tratta di una strategia di marketing territoriale che riteniamo indispensabile per la valorizzazione di un prodotto di eccellenza che non ha eguali. Il logo”, continua il sindaco Emerito, “è un fiore che preconizza lo sviluppo di una realtà, e che si identifica perfettamente con le finalità del nostro progetto”.

Un passo decisivo per rilanciare il territorio e allargare ad altri comuni un’intesa che guarda lontano, per poi concentrare ogni sforzo nella promozione di un marchio di qualità legato fortemente alla tradizione e al territorio. “Orobianco rete territoriale contiene qualcosa di diverso e più coinvolgente da tutte le iniziative che si sono tenute sino ad oggi”, afferma Nicola De Chiara, assessore alla Cultura del Comune di Aversa. “E’ un accordo propositivo, aperto a nuove adesioni, in quanto tutti i Comuni che hanno sottoscritto il protocollo d’intesa hanno l’obiettivo di superare tutti gli individualismi per puntare al rilancio del territorio con un prodotto, quello della mozzarella di bufala, che può diventare un volano per l’economia dell’intera provincia casertana”.

Sulla stessa falsariga, anche il commento del sindaco di Mondragone, Alfredo Ugo Conte. “E’ un passo importante, perché è la prima volta che tre Comuni, tra l’altro dislocati in aree diverse della provincia di Caserta, si mettono insieme per un progetto di rilancio del territorio e per promuovere la mozzarella di bufala, prodotto conosciuto in tutto il mondo”, precisa il sindaco Conte. “E’ un investimento in cultura, eventi ed iniziative scientifiche. E’ nostra intenzione partire da questo primo accordo per poi coinvolgere tutti gli altri comuni che hanno interesse nella tutela e promozione della mozzarella di bufala del casertano. Intanto, dobbiamo valorizzare sia l’allevamento e la produzione che la commercializzazione, creando dei collegamenti sinergici tra i produttori ed i caseifici”.

Orobianco, quindi, sarà protagonista alla XXX Festa della Mozzarella di Bufala Campana D.O.P. in programma il 4 ed il 5 Agosto a Cancello ed Arnone. Due serate all’insegna della degustazione della mozzarella e degli altri prodotti di bufala, tra cui la famosa carne di bufalotto, e di tanti spettacoli dal vivo.

Ufficio Stampa
Spotzone Pubblicato da spotzone a 09:07

Un’opportunità di lavoro perduta il “Telemarketing”?



Molti, purtroppo si sono improvvisati operatori di telemarketing e hanno mandato allo sbaraglio moltissimi ragazzi e ragazze , creando una gran confusione fornendo nozioni superficiali e mal assortite, prive di ogni valore sia teorico che operativo,. confondendo il telemarketing con il teleselling o vendita telefonica.Questa massa di giovani sono stati costretti nel vendere telefonicamente di tutto , dal vino alla mozzarella , dai cesti regalo alle mandorle sotto miele, ai profumi al dopobarba. Il che ha portato , come era prevedibile, una rapida caduta di interesse da parte dei giovani lavoratori ed un riciclo degli stessi in sempre più strane strutture di teleselling improvvisato. Con guadagni ridicoli e precari, convincendoli così che il telemarketing , altro non fosse, che un nuovo “porta a porta tecnologico” nato per sfruttare l’ingenuità ed il bisogno di lavoro di molti di loro e un a quasi truffaldina vendita d’assalto.Per fortuna molte di queste aziende “ridicole” sono chiuse e quelle che rimangono stanno cominciando a capire che, per sopravvivere devono, cominciando dai vertici, a studiare la materia e modificare i propri comportamenti.Il telemarketing è una cosa seria infatti si inserisce a pieno titolo negli strumenti del marketing ed il suo uso appropriato costituisce il futuro di tutto un settore di ricerca e di studio e di lavoro.Di cosa si tratta in realtà? Innanzi tutto dobbiamo partire dal termine Telemarketing che ingloba in se varie strategie profondamente diversificate e classificabili in due macrocategorie: inbound e autbound. ."Inbound"sono tutti quei servizi che richiedono degli operatori che ricevono delle telefonate , e che sono in condizione di affrontare delle problematiche, precedentemente protocollate e standardizzate, ad esempio I famosi numeri verdi di assistenza clienti, gli uffici reclami, il telesoccorso , la raccolta informazioni e tutto quello che richiede una base fissa ove far confluire delle richieste che devono essere soddisfatte in maniera professionale ed autosufficiente. “Autbound” tutti quei servizi che richiedono degli operatori che effettuano delle telefonate su predefiniti data base per varie finalità e servizi. Vediamone alcuni :Indagine di mercato su campioni stratificati . Rilevazione del gradimento di un prodotto o di un servizio in un determinato mercato obiettivo. Ricerca di contatti per la forza vendita telefonica di prodotti e servizi Teleassistenza .Servizio solleciti di pagamento e recupero crediti. Telecontrollo e tanti altri ancora ,fino a giungere alla interconnessione con il mondo internet per il connubio telefono web , ove un operatore, interagisce con l’utente, supportandolo on line nelle sue richieste dal sito di commercio elettronico. Il futuro vedrà l’uso del connubio telefono web sempre crescente ,con la nascita di nuove figure professionali e nuove opportunità di lavoro. Da questa premessa emerge chiaro come sia diversa la realtà ,dai luoghi comuni, createsi intorno al telemarketing e come siano vaste le possibilità di applicazione. Ecco perché nascerà una scuola di “ Operatrice-o telefonica di call center”, per dare ai partecipanti tutti gli strumenti ,per affrontare il mondo del lavoro, con competenza e professionalità , che sono gli elementi indispensabili e che orientano le scelte delle serie aziende che sul territorio italiano operano in questo settore . Aziende che stanno aprendo filiali anche sul nostro territorio,creando nuove ed interessanti opportunità di lavoro. I corsi tenuti da docenti qualificati ed esperti del settore , offriranno una panoramica su tutele possibili applicazioni del telemarketing , permetteranno al discente di divenire padrone delle tecniche per far fronte ad ogni specifica richiesta futura in ambito lavorativo. .La scuola nascerà a Salerno ed i fondatori si augurano che possa divenire un punto fermo di tale disciplina nello scenario italiano .A fine settembre potremo saperne di più.
Giuseppe Maria Galliano Pubblicato da Notizie in Rete a 07:20

Dal salotto del benessere, parla Lucia Moliterno per spiegare lo shiatsu , che stimola la capacità di auto guarigione e produce un risveglio vitale.